Parto in casa

La nascita su misura per te,
nel rispetto dei tuoi bisogni e tempi

Decidere di accogliere il proprio bambino nell’intimità del proprio domicilio è un’alternativa possibile al parto in ospedale. Il parto in casa è infatti un’opzione sicura in cui la famiglia può sperimentare il massimo livello di libertà e tranquillità durante il “viaggio” del parto.

L’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in un report del 1996 sull’assistenza al parto fisiologico, dichiara che:

“La donna dovrebbe partorire in un luogo che le dia la sensazione di essere sicura ed al livello più periferico nel quale sia possibile assicurare una assistenza appropriata e sicura. Per donne con gravidanze a basso rischio, in ordine tali luoghi possono essere la casa, le case maternità, l’ospedale(O.M.S. FRH/MSM/ 96.24).

Per approfondire puoi leggere “Nascite a basso rischio programmate fuori dall’ospedale, in Italia”, il primo studio Italiano sul parto a domicilio dell’Istituto Mario Negri in collaborazione con l’Associazione Nascere in Casa e Casa Maternità alla quale noi ostetriche del Progetto Maternità Maishamani siamo regolarmente associate, e di cui condividiamo gli intenti e le linee guida.

Come vi accompagniamo alla nascita in casa?

Ti accompagniamo alla nascita in casa con un’assistenza continuativa e personalizzata volta alla promozione e solidificazione della salute, tua e del tuo bambino.

Qual è il percorso che faremo insieme?

Incontro informativo di orientamento alla scelta con un’ostetrica

Presa in carico della donna per l'assistenza al travaglio, parto e puerperio il prima possibile in gravidanze e non oltre la 30esima settimana

Reperibilità 24 h di due ostetriche a partire dalla settimana 37+1

Visita a domicilio ad inizio reperibilità

Visite successive e trattamenti necessari a cadenza settimanale fino all’inizio del travaglio

Presenza e assistenza ostetrica dall’inizio del travaglio, durante la nascita e nelle ore immediatamente successive

Reperibilità telefonica h24 nelle prime 48h dopo il parto

Organizzazione di una visita pediatrica nelle prime 24-48 ore dopo la nascita

Assistenza al puerperio a domicilio e sostegno all’allattamento al seno per i primi 30 giorni dal parto (4 visite da concordare a seconda delle necessità)

Screening neonatali tra le 48-72h dopo la nascita

Reperibilità telefonica diurna nei primi 15 giorni di puerperio

Visita di chiusura di fine puerperio con bilancio di salute madre-bambino, tra i 40-60 giorni dopo il parto

Chi può decidere di accogliere il proprio bambino a casa?

Tutte le donne in buona salute e senza limiti di età con una gravidanza fisiologica “a basso rischio” e con un bambino sano cresciuto regolarmente in grembo, che abbiano preso contatti precocemente durante la gravidanza con le ostetriche che accompagneranno la nascita, e il cui domicilio (o comunque la casa in cui avverrà la nascita), disti al massimo mezz’ora dalla struttura ospedaliera individuata come riferimento.

Riproduci video

L’esperienza di Roberta e Riccardo

Ci raccontano come è stato per loro intraprendere il percorso che li ha condotti ad accogliere Leonardo in acqua e nel calore della loro casa.

Vuoi saperne di più? Contattaci

Puoi richiedere un colloquio informativo gratuito con le ostetriche del progetto oppure ricevere maggiori informazioni compilando il modulo.